Recanati, oltre che città della poesia con Giacomo Leopardi, è anche città della musica, famosa per aver dato i natali a Beniamino Gigli, tenore di fama internazionale, e per la presenza sul territorio di manifestazioni come Musicultura e Gigli Opera Festival, e di prestigiose forme di artigianato e grandi aziende leader che lavorano nel settore della musica, del suono e dell'amplificazione.
Tutto ciò si può ammirare all'interno del Teatro Persiani, costruito per volere di Monaldo Leopardi,  e dedicato al compositore Giuseppe Persiani, anch'egli nato a Recanati; all'interno del teatro sono infatti ospitati sia il Museo della Musica sia il Museo Beniamino Gigli, un piccolo gioiello dedicato al grande tenore recanatese divenuto celebre in tutto il mondo.

Nel Museo della Musica il visitatore viene coinvolto in un percorso che gli consentirà di avvicinarsi al mondo della musica a partire dall'artigianato fino ad arrivare alle forme e alle strumentazioni più alte e più complesse messe a disposizione dalla moderna tecnologia.
Quattro sono le aziende storiche recanatesi che hanno dato il loro prezioso contributo mettendo a disposizione alcuni pezzi unici in esposizione all'interno del Museo: il Laboratorio Castagnari, la EKO, la FBT Elettronica S.p.a. e la Fatar S.r.l.
Entrare nel mondo di Beniamino Gigli al Museo, nella Sala dei Trenta, significa invece entrare e scoprire il mondo della lirica attraverso costumi di scena, oggetti, cimeli, fotografie, lettere e documenti che arricchiscono  la preziosa collezione esposta. 
Ricordiamo che entrambi i musei sono inclusi nel circuito museale Infinito Recanati
Clicca qui per prenotare e acquistare il tuo biglietto di ingresso e qui per consultare gli orari di apertura. 
questo link potrai invece scoprire la vita di Beniamino Gigli e il museo a lui dedicato raccontati dal tenore Fabio Armiliato e da Ermanno Beccacece.  

 

PHOTOGALLERY