Vera e propria perla racchiusa tra Monte Conero, Mare Adriatico e Monti Sibillini, nel cuore della Regione Marche, Recanati può essere definita una sorta di "città balcone", in quanto vanta un meraviglioso panorama a 360° dovuto alla sua posizione strategica tra il mare e le montagne più interne. Tra i vari punti panoramici disseminati in tutto il centro storico ne segnaliamo tre in particolare:

- Orto sul Colle dell'Infinito, luogo prediletto da Leopardi, da cui nel 1819 trasse ispirazione per comporre la celebre lirica L'Infinito. Affidato al FAI-Fondo Ambiente Italiano, l'orto è stato riportato al suo semplice ma suggestivo decoro e da settembre 2019 è il culmine di una speciale "visita guidata" dentro la poesia L'Infinito, tra proiezioni immersive, documenti inediti e coinvolgenti esperienze a tema.

- Cortile di Palazzo Venieri, edificato su disegno di Giuliano da Majano nel XV secolo, il cortile interno conserva ancora il disegno originale, oltre agli stemmi delle famiglie proprietarie del Palazzo. Al suo interno trova posto un suggestivo arco-balcone che si affaccia sulla Riviera del Conero, e quando il cielo è limpido si scorgono i monti della Dalmazia; sopra di esso spicca un orologio con l'iscrizione Volat irreparabile tempus. Nel palazzo oggi ha sede il Liceo Classico, intitolato a Giacomo Leopardi, e pertanto l'accesso al cortile è libero.  

- Non si può infine non visitare la Torre del Borgo, imponente fortificazione d'epoca medievale che si staglia nella centralissima Piazza Leopardi, e dalla cui sommità si può ammirare una vista letteralmente mozzafiato. Alta 36 metri e suddivisa internamente in sette livelli, la torre è coronata da un terrazzo panoramico delimitato da una merlatura ghibellina su beccatelli sporgenti. Edificata probabilmente nel 1160 come simbolo della fusione dei tre castelli che dominavano sul colle recanatese, subisce un intervento di restauro nella parte alta nel 1322, a seguito dell'incendio che aveva danneggiato anche il contiguo Palazzo dei Priori. Con l'arretramento della facciata del nuovo edificio priorile, ricostruito nel 1467, la torre acquista un valore architettonico autonomo, ancor più alla fine del XIX secolo, con il suo completo isolamento a seguito dei lavori di sistemazione della Piazza Giacomo Leopardi e di costruzione del nuovo Palazzo comunale. Oggi la Torre del Borgo è un museo del circuito "Infinito Recanati", e si può visitare durante tutto l'anno (cliccando il link sottostante troverai tutte le informazioni per l'accesso)

PHOTOGALLERY