Cookie Consent by Free Privacy Policy website Progetto per la promozione della città di Recanati | il portale per scoprire Recanati
 
Progetto per la promozione della città di Recanati
  • 27/06/2022
  • Staff myRecanati
  • Recanati
  • 1938
  • 0

Progetto per la promozione della città di Recanati

L'11 giugno 2020 si è ufficialmente costituita l'Associazione Operatori Turistici del Comune di Recanati, della quale fanno parte ben 84 strutture ricettive e di ristorazione.

È innegabile quanto sia stato forte l'impatto della pandemia sulle possibilità concrete di attuazione di progetti ed iniziative, ma in questi due anni, nonostante le difficoltà che hanno coinvolto tutti i settori e le restrizioni che hanno limitato la nostra operatività, non ci siamo fermati. Con soddisfazione siamo riusciti a mettere in campo una ricca progettualità, presentata in Conferenza stampa presso l'Aula Magna del Palazzo Comunale il giorno 31 maggio 2022, per una promozione turistica nuova, che valorizza l'intera città di Recanati e include come protagonisti e collaboratori tutti i cittadini, diverse associazioni, i quartieri, le parrocchie, le aziende, le università. Progetti volti alla valorizzazione ed alla conoscenza dell'intero territorio e delle sue peculiarità: Storia, Arte e Architettura, Poesia e Cultura, Musica, Natura, Tipicità enogastronomiche.

Fin da subito abbiamo trovato il sostegno del Comune di Recanati e dell'Assessorato alle Culture e al Turismo nella figura di Rita Soccio per un'azione collettiva ed efficace, un ‘fare rete' finalizzato al potenziamento e alla valorizzazione di ciò che il nostro territorio offre.

Abbiamo lavorato per la rivitalizzazione urbana, cercando di individuare e recuperare importanti tasselli nella storia della città, con l'obiettivo di far vivere Recanati agli stessi cittadini oltre che alle persone che la scelgono come meta turistica, ricordando loro la bellezza di certi siti e luoghi che fanno parte del nostro patrimonio. Abbiamo suggerito e incitato l'Amministrazione comunale ad intervenire sulla rivitalizzazione del Centro Storico che attende da anni che la "scintilla" della sua ripartenza si accenda per un rilancio in grande stile oltre che a recuperare edifici importati della nostra storia.

Abbiamo lavorato per il recupero creativo di usanze e tradizioni cittadine, riportando alla mente arti, feste ed eccellenze del territorio, per non dimenticare la nostra storia e mantenere sempre salda la nostra identità. E dunque abbiamo riportato alla luce e alla conoscenza di tutti l'antica arte della ceramica a Recanati, la tessitura e la sartoria, partendo dal lavoro delle filandaie, la scuola di fonditura e scultura. L'idea e la proposta è di partire da queste ricchezze storiche ed organizzare laboratori artistici dedicati a curiosi ed appassionati, piccoli locali e botteghe che si snodano tra i vicoli e le vie della città, creando un vero e proprio angolo dell'artigianato.

Ci siamo focalizzati nell'attuazione di percorsi città-campagna. La nostra progettualità mira a far conoscere di Recanati non solo il Centro Storico, con i suoi Musei, Chiese, palazzi storici, vicoli e scorci panoramici suggestivi, ma anche le nostre meravigliose colline. Abbiamo lavorato dunque su percorsi ed anelli, anche narrati, che si snodano nelle ‘infinite campagne', da percorrere a piedi, in bici, a cavallo o con i muli. L'equitazione, il trekking ed il cicloturismo, queste le tre ‘forme' che permettono di conciliare l'amore per il paesaggio naturale con la passione e l'attenzione per la cultura e le tradizioni locali.

Il turista potrà sia visitare la parte storica della città, camminando per i caratteristici vicoli cittadini, che essere accompagnato a scoprire i ritmi della natura e la vita in campagna. Tali percorsi sono stati ideati con l'intento di inserire il territorio di Recanati in un contesto più ampio, in collegamento con il Parco del Conero e con quello dei Monti Sibillini, contenitori di innumerevoli attrazioni e molti cammini con panorami che spaziano dal mare, alle colline, ai monti. Un modo questo per aumentare il flusso turistico, per favorire il commercio, le strutture ricettive e la ristorazione, ma soprattutto per favorire l'occupazione e l'economia della nostra città.

Abbiamo lavorato per aprire gli orizzonti di Recanati, andare oltre i suoi confini. Come dimenticarci dei tre grandi illustri che hanno reso celebre la nostra città in tutto il mondo: Giacomo Leopardi, Beniamino Gigli e Lorenzo Lotto. Ricostruendo le loro biografie, i loro spostamenti, i loro lasciti artistici e umani, abbiamo dato vita a degli itinerari nuovi. La presenza artistica di Lorenzo Lotto nelle Marche ci ha permesso di costruire dei pacchetti-percorsi intorno ai capolavori lasciati dal pittore veneto negli otto comuni, volti alla conoscenza dell'arte ed alla scoperta del nostro magnifico territorio. Abbiamo lavorato su itinerari fra le città di Leopardi, partendo da Recanati, viste attraverso i suoi pensieri, le sue parole, la sua quotidianità e il suo profondo dolore, permettendo così al turista di soggiornare e conoscere i luoghi dove Giacomo Leopardi è nato, oltre che scoprire le bellezze delle grandi città italiane dove è vissuto.

Beniamino Gigli ci ha dato la possibilità di lavorare su un altro versante altrettanto stimolante; è stato quindi pensato un percorso tra i teatri e le città dove il nostro tenore ha cantato e recitato. Un viaggio immersi nella musica, nell'arte e nella cultura alla scoperta dei luoghi che hanno avuto l'onore di ascoltare una voce che ha catturato il mondo.

Tutta questa completa progettualità è stata inoltre corredata di un ricco programma di eventi ed iniziative volte ad un fondamentale obiettivo, di cui tanto si sente parlare: la destagionalizzazione. È un traguardo difficile da raggiungere ma in cui crediamo fortemente, e il nostro lavoro ha avuto questo costante focus. Proposte che ci vedono protagonisti nuovamente ma che necessitano di un altro importante tassello: una strategia annuale di Marketing e Comunicazione forte e capillare, che possa diffondere su più canali l'impegno di tutti e riesca ad avere l'eco che merita, nonché essere efficace ai fini dell'ottimale riuscita di tali eventi. In quest'ottica si dovrebbe inoltre lavorare sinergicamente sulla promozione dell'offerta turistica, ricercando ed intercettando nuovi flussi anche per i periodi fuori stagione.

Non è stato semplice mettere in campo questa immensa progettualità, ma il coinvolgimento e la partecipazione attiva del territorio e dei cittadini, gli incontri, le richieste, le proposte, i confronti e la condivisione hanno reso oggi possibile la conclusione di questo primo percorso.

Un progetto ideato per il turista locale, nazionale ed internazionale, ma anche costruito con lo scopo di stimolare i cittadini recanatesi a guardare con occhio diverso la propria città, a riscoprire parti del territorio a volte rimaste nell'ombra, a riprendere possesso della propria Recanati e viverla nella sua pienezza.


Adriana Pierini
Presidente dell'Associazione Operatori Turistici di Recanati