Alla scoperta delle tipicità enogastronomiche recanatesi
  • 09/02/2021
  • Staff myRecanati
  • Recanati
  • 275
  • 0

Alla scoperta delle tipicità enogastronomiche recanatesi

Dopo aver ritemprato lo spirito e la mente perché non degustare le eccellenze culinarie del territorio? Recanati, con la sua posizione strategica fra mare e montagna, infatti, coniuga perfettamente cultura collinare e marinara nelle specialità enogastronomiche che propone. I piatti tipici locali sono legati indissolubilmente alle antiche tradizioni della cultura contadina con le pietanze che venivano preparate un tempo nei giorni festivi.
La
polenta rappresenta senz'altro uno dei piatti più antichi e di umili origini, oggi divenuta una pietanza prelibata con le sue varianti: i frascarelli, polenta granulosa di farina di grano e il riso corgo, polenta di riso. I vincisgrassi, le tagliatelle e gli gnocchi, sono tra i primi piatti più gustosi e conosciuti di questo territorio, anch'essi legati alla tradizione contadina di una volta, venivano interamente preparati a mano. Passando ai secondi, i piatti più tipici sono senza dubbio il coniglio in porchetta e il pollo in potacchio da consumare tutto l'anno, soprattutto la domenica e i giorni festivi. Tradizione natalizia è invece quella di consumare il cappone lesso con i cappelletti in brodo. Il tipico piatto pasquale rimane l'agnello preparato in vari modi, generalmente arrosto o fritto, e le gustose pizze di formaggio.
Per il primo maggio è invece immancabile il panino con la
porchetta e il formaggio pecorino. Al riguardo a Recanati non mancano di certo i formaggi e i salumi tipici della tradizione marchigiana: caciotte, prosciutti, lonze, salsicce e salami, fra i quali primeggia il ciauscolo, la cui peculiarità è data dalla sua consistenza spalmabile. Oggi è possibile gustare tutte le prelibatezze e le specialità sopra elencate, così come assaggiare o acquistare le eccellenze del territorio, negli ottimi ristoranti della città e presso gli agriturismi o le aziende agricole locali. Anche i dolci sono tanti e vari: il ciambellone decorato con confettini colorati e la ciambella dolce con la glassa sono tipici del periodo pasquale, a Carnevale trionfano i dolciumi fritti come le zeppole, gli scroccafusi, le castagnole e le sfrappe. Nel periodo della vendemmia non possono mancare i sughetti a base di mosto d'uva e noci o mandorle.

Alla scoperta delle tipicità enogastronomiche recanatesi

A tavola i vini tipici che accompagnano i pasti sono il Rosso Piceno DOC, il Rosso Conero DOC e i vini della denominazione Colli Maceratesi DOC che è possibile trovare, oltre che nelle cantine locali, anche presso le enoteche, i negozi della città che vendono generi alimentari, gli agriturismi e anche presso l'Ufficio IAT. Tipico. Tips di Recanati. Non dimentichiamo infine un'altra eccellenza del territorio recanatese, l'olio extravergine di oliva, lavorato come una volta con il sistema tradizionale, altro orgoglio e vanto della città che ha ricevuto numerosi riconoscimenti in prestigiosi concorsi nazionali e internazionali. Il frantoio Gabrielloni, il frantoio Fuselli e Guzzini, l'Oleificio Bartolini e il frantoio Alla Corte dell'Oca, rappresentano un'eccellenza nella produzione di olio della città che è comunque diffusa in tutta la Riviera del Conero e dunque anche negli oleifici limitrofi alla cittadina leopardiana.

In definitiva venire a Recanati significa fare un viaggio fra la cultura, la storia, la natura, i paesaggi e le tipicità enogastronomiche del territorio ritemprando la mente e il corpo, avvolti dalla calma e dalla serenità che solo i luoghi fonte di ispirazione della poetica leopardiana sanno trasmettere.

Siti web:
www.infinitorecanati.it
 


Contatti:

recanati@sistemamuseo.it / 071981471